Fidelity Card: Clicca sull'immagine e scoprine i vantaggi!


Bertuccelli si presenta: Non c'era società migliore dalla quale ripartire

Il bomber vuole subito ripartire dopo i primi mesi non fortunati con la maglia dell'Argentina: "Qui ci sono le giuste ambizioni. Non ho alcun rimpianto per l'esperienza in maglia rossonera"

In molti avevano nutrito dei dubbi dopo che si erano sparse le prime indiscrezioni sull'arrivo di Giuseppe Bertuccelli all'Albenga. Invece nella giornata odierna, per la gioia dei sostenitori ingauni, è arrivata l'ufficialità dell'approdo del centravanti alla corte di mister Biolzi, al termine di una trattativa serrata, ma condotta con estrema discrezione.

Beppe, come sono nati i primi contatti con l'Albenga?

"Un paio di settimane fa ho parlato con il presidente Tomatis e devo dire che è nato immediatamente un bel feeling: ci siamo parlati e confrontati per conoscerci reciprocamente, ma non c'è stato alcun tipo di problema nel trovare un accordo e stringerci la mano".

Cosa ti ha convinto ad accettare la proposta dell'Albenga?

"La piazza non ha bisogno di presentazioni, sia come storia che come seguito, inoltre ho trovato una società attenta e pronta a coltivare nel tempo le giuste ambizioni. In questi primi giorni ho anche avuto l'opportunità di conoscere i nuovi compagni e devo dire che ho trovato tanti giocatori interessanti, legati da una profonda intesa comune".

Hai qualche rimpianto per la breve esperienza all'Argentina?

"Assolutamente no: mi sono sempre allenato con grande professionalità, accettando le scelte del mister senza batter ciglio. Non è stata sicuramente la parentesi calcistica più brillante della mia carriera, ma ciò può essermi utile per ripartire con ancora più stimoli".

Ieri in amichevole hai subito realizzato una tripletta, sei pronto per scendere in campo domenica contro la Rivarolese?

"Non ho ancora i novanta minuti nella gambe. Puoi allenarti bene quanto vuoi e partecipare anche alle amichevoli infrasettimanali, ma è inevitabile che manchi il ritmo partita. mi sento comunque discretamente bene e se il mister lo riterrà opportuno potrò scendere in campo".


Fonte: SvSport

Nessun commento:

Posta un commento

Critiche, commenti e correzioni sono ben accette e incoraggiate, purché espresse in modo civile. Regolatevi di conseguenza poiché i commenti che non rispettano le regole saranno rimossi immediatamente, sopratutto se pubblicati anonimamente.