Fidelity Card: Clicca sull'immagine e scoprine i vantaggi!


Gaggero: Buon esordio che ci dà fiducia per il futuro

L'esterno degli ingauni è soddisfatto della prestazione del collettivo e spera di ripetere a livello personale il giorne di ritorno della passata stagione

Finalmente è tornato il campionato e con lui il calcio che conta. Dopo anni l'Albenga ritorna in Eccellenza e lo fa nel proprio stadio, quelle mura amiche da cui i propri tifosi rappresenteranno il dodicesimo uomo in campo. Gli ingauni, che hanno giocato praticamente l'ultima mezz'ora in dieci, portano a casa un punto d'oro pareggiando con il Moconesi per 1-1. Artefice della scalata verso l'eccellenza è stato Riccardo Gaggero, il quale è pronto a reggere sulle proprie spalle il peso dell'attacco e a centrare il bersaglio salvezza.

Riccardo, come valuti la vostra prestazione di domenica?
"Nel complesso penso che l'Albenga abbia giocato una buona partita, nonostante l'ultima mezz'ora sia stata giocata in inferiorità numerica. Abbiamo affrontato una buona squadra che ha saputo a volte metterci in difficoltà ma noi siamo stati bravi a portare a casa un punto d'oro. Quando la condizione fisica sarà al top penso vedrete tutt'altra squadra, ma per ora possiamo ritenerci soddisfatti".

Se l'Albenga quest'anno gioca in Eccellenza è anche grazie alla tua pesantissima doppietta inflitta al Pietra Ligure nei Play Off. Cos'hai provato mentre scendevi in campo domenica?
"E' stata certamente una bella sensazione. Avevo una gran voglia di iniziare questo campionato con questa maglia. Mi trovo in una società gloriosa supportata da tifosi magnifici che cantano a squarciagola per tutta la partita. Darò tutto me stesso per loro e i miei compagni".

Dove può arrivare questo Albenga?
"Di preciso non lo so, ma credo abbia tutte le carte in regola per giocarsela con chiunque. Poi ovviamente ci sono quelle due o tre corazzate che sono fuori portata, ma nel calcio mai dire mai. Credo e spero si possa ambire ad una salvezza tranquilla, senza raggiungerla con troppi patemi nelle ultimissime giornate o peggio ancora passando per i Play Out".

Ritorni in Eccellenza dopo anni e dopo un brutto infortunio. Quali obiettivi ti sei prefissato per questa stagione?
"Vorrei ripetere il girone di ritorno della scorsa stagione, in cui ho segnato molte reti. Ma prima di pensare a traguardi personali è giusto pensare prima a centrare l'obiettivo richiesto al collettivo dalla società".

Fonte: SvcSport

Nessun commento:

Posta un commento

Critiche, commenti e correzioni sono ben accette e incoraggiate, purché espresse in modo civile. Regolatevi di conseguenza poiché i commenti che non rispettano le regole saranno rimossi immediatamente, sopratutto se pubblicati anonimamente.