Fidelity Card: Clicca sull'immagine e scoprine i vantaggi!


RIVA IN SINTETICO: intervista al Presidente

Il sintetico al "Riva" potrebbe diventare presto realtà. Tomatis raggiante: "Grande supporto da parte delle Istituzioni"

Stamattina l'incontro tra il presidente, il sindaco Cangiano, l'Onorevole Vazio e l'Assessore allo Sport Riccardo Tomatis. Oltre al nuovo manto sono è in progetto la realizzazione di alcuni campetti alle spalle della porta est.

Erano giorni di calma apparente quelli vissuti tra le mura dell'Annibale Riva: sotto la cenere covavano infatti grosse novità, i cui contorni sono stati delineati questa mattina in un incontro tra il Sindaco Giorgio Cangiano, l'Onorevole Franco Vazio, l'Assessore allo Sport, Riccardo Tomatis e il presidente dell'Albenga, Andrea Tomatis.

Lo stesso massimo dirigente bianconero ci ha descritto i termini dell'incontro, aventi come protagonista proprio l'impianto di gioco ingauno.

Presidente, ci sono novità importanti?
"Direi proprio di si. Sono stato convocato stamane in Comune e ho avuto la fortuna di confrontarmi con tre interlocutori fantastici. Il tema dell'incontro? Oltre alle congratulazioni per il ritorno in Eccellenza dopo 12 anni, le parti in causa mi hanno confermato tutto il loro impegno e la loro ferma intenzione per l'installazione del manto in sintetico all'Annibale Riva e la realizzazione di alcuni campetti da gioco alle spalle della porta lato est. È un investimento molto importante, ma c'è davvero grande voglia per realizzare questo progetto".

Avete già parlato di possibile tempistiche?
"Ne discuteremo in un nuovo incontro già programmato per la prossima settimana, ma se tutto andrà bene non è da escludere che l'Albenga possa iniziare la preparazione in un campo alternativo al "Riva". Ci auguriamo possa essere così, avere un impianto di gioco all'altezza sarebbe un segnale di fiducia enorme nei nostri confronti da parte delle Istituzioni".

Nei giorni scorsi si è discusso molto del suo possibile disimpegno dal club bianconero.
"Ci sono state delle riflessioni, anche su possibili affiancamenti, ma mi sento di poterle smentire. Il mio intendimento è di lasciare ad altre persone la gestione del Settore Giovanile anche per porre fine a determinate insinuazioni stucchevoli e prive di verità, in merito alle quote e a possibili interessi del sottoscritto derivanti alcune delle mie attività".

In sintesi, le decisioni della prossima settimana saranno fondamentali sulla sua permanenza alla guida dell'Albenga?
"Direi di sì, ma dopo l'entusiasmo e la determinazione vista oggi nelle parole del Sindaco Cangiano, di Tomatis e dell'onorevole Vazio, non posso che essere ottimista".


Nessun commento:

Posta un commento

Critiche, commenti e correzioni sono ben accette e incoraggiate, purché espresse in modo civile. Regolatevi di conseguenza poiché i commenti che non rispettano le regole saranno rimossi immediatamente, sopratutto se pubblicati anonimamente.