Fidelity Card: Clicca sull'immagine e scoprine i vantaggi!


Il Settore Giovanile avrà il proprio Consiglio Direttivo. Tomatis e Secco: Ottimizzare le risorse per raggiungere i rispettivi obiettivi

Maggiore efficienza e maggiore trasparenza: sono questi gli obiettivi che si è posta di raggiungere l'Albenga, separando la gestione della Prima Squadra e della formazione juniores dal Settore Giovanile.

A partire dal prossimo campionato i due comparti tecnici viaggeranno infatti su binari separati, come conferma il nuovo Presidente del Settore Giovanile Mirco Secco:

"E' stata una decisione ben ponderata che ci permetterà di impiegare al meglio le risorse, focalizzandoci in maniera ottimale sui rispettivi obiettivi. Oltre all'aspetto puramente tecnico va anche tenuto in conto quello economico: tutte le risorse derivanti dalle quote del Settore rimarranno all'interno del Settore stesso, affinchè tutti i ragazzi e le rispettive famiglie abbiano le maggiori agevolazioni possibili: i Piccoli Amici, tolta una piccola quota simbolica, potranno iscriversi gratuitamente, inoltre ogni leva sarà affiancata da uno sponsor che garantirà l'acquisto dei vari kit tecnici. E' un'operazione importante, a cui speriamo di poter presto affiancare il nuovo manto in sintetico dello Stadio Riva: l'Onorevole Vazio si è esposto pubblicamente sotto questo fronte e ci auguriamo di vedere le ruspe all'opera quanto prima. I riscontri positivi non sono però mancati nemmeno nel corso dell'ultima stagione - conclude Secco - due ragazzi del 2004, Leonardo De Boni e Samuele Sismondi - sono stati infatti convocati dalla Sampdoria, mentre Manuel Bianchi e Simone Massa, della leva 2008, giocheranno con la maglia del Genoa".


Il Presidente Andrea Tomatis si dichiara soddisfatto per l'obbiettivo raggiunto

"Ho preso questa decisione e scindere il settore giovanile da quello dilettanti mi darà modo di impegnarmi solo su un fronte. Il campionato che andremo ad affrontare sarà molto impegnativo ed il tempo la fa da tiranno. Sono molto contento anche perché sono esausto di sentire male lingue infondate che attribuiscono al sottoscritto l'impegno di quote derivanti dal settore giovanile per la prima squadra. In questo modo è stato eliminato qualsiasi dubbio".
"Concordo in tutto con il presidente del settore giovanile Mirco Secco che, oltre ad essere un amico è anche una persona molto competente e con una gran voglia di portare i nostri ragazzi a raggiungere la prima squadra con grande entusiasmo. Sono altresì soddisfatto che rimarranno a servizio del Settore Giovanile con gli incarichi di responsabile e direttore sportivo Simone Rattalino e Roberto Belvedere: un lusso per il Settore stesso".

Nessun commento:

Posta un commento

Critiche, commenti e correzioni sono ben accette e incoraggiate, purché espresse in modo civile. Regolatevi di conseguenza poiché i commenti che non rispettano le regole saranno rimossi immediatamente, sopratutto se pubblicati anonimamente.